Le spiagge del comune di Marciana

Tutte le caratteristiche delle spiagge di Marciana

Il comune di Marciana ha un'estensione che interessa tutto il versante nord-ovest dell'isola, interrotto soltanto dalla superficie del comune di Marciana Marina. Le sue spiagge sono diversificate a seconda della loro localizzazione: si parte con fondi sabbiosi e arenili anche molto estesi, passando per grossi lastroni granitici, protagonisti di moltissime cartoline che vi capiterà senz’altro di incrociare, per finire con spiagge più piccole, in ghiaia, a ridosso di scogliere scoscese e impervie.

 

  • Campo all'Aia: situata tra Portoferraio e Procchio, è facilmente raggiungibile dalla provinciale in macchina o a piedi dal paese. È una spiaggia di sabbia che vanta la possibilità di raggiungere a nuoto (circa un centinaio di metri dalla spiaggia) il relitto di una nave romana che trasportava anfore, adagiato a circa tre metri di profondità. Ma non solo: qui potrete ammirare anche un antico forno di fusione e un altro relitto, di epoca moderna. La spiaggia offre anche diversi suggestivi punti ristori, alcuni dei quali aperti anche la sera.
  • Procchio: è una spiaggia di sabbia sottile, lunga quasi un chilometro. Ben attrezzata e servita offre una stupefacente protezione dai venti del sud per la conformazione della costa. Si raggiunge facilmente a piedi dal paese. Nell'antichità era il porto romano più trafficato dell'isola, dove venivano imbarcati marmo e ferro. Oggi è una spiaggia permeata da un’atmosfera vivace, ed è una delle mete preferite per gli amanti del windsurf e delle attività subacquee.
  • Spartaia: questa spiaggia di sabbia che offre tutti i servizi, prende il nome dalle piante di sparto, che dominano i fondi sabbiosi della zona. La spiaggia si raggiunge proseguendo, dopo Procchio, in direzione Marciana Marina, e seguendo la deviazione segnalata sulla destra. Le impressionanti scogliere che incorniciano le due estremità dell'arenile catturano la curiosità di numerosi snorkelisti che qui sostano tutte le estati per ammirarle.
  • La Paolina: una volta nota con il nome di Castiglioncello, fu poi ribattezzata in onore della sorella di Bonaparte, che si dice amasse dedicarsi al naturismo proprio sullo scoglio facilmente raggiungibile a nuoto dalla spiaggia. Per raggiungere questa spiaggia bisogna seguire il sentiero segnalato che, passando per un bosco di lecci, vi farà scendere sulla spiaggia dotata di un “punto blu” dov’è possibile noleggiare ombrelloni e lettini.
  • Redinoce: è una spiaggia prevalentemente di ghiaia, in alcuni punti rastrellata in modo da rendere piacevole sdraiarsi semplicemente con un asciugamano per prendere il sole. Facilmente accessibile in auto, è una spiaggia dotata di tutti i servizi, e offre una vista spettacolare che abbraccia dal promontorio dell'Enfola fino al golfo di Procchio.
  • Maciarello e la Fontina: sono due spiagge contigue, di ciotoli e sassi levigati medio grandi. Entrambe raggiungibili via mare, presentano un'alta scogliera ricoperta da una rigogliosa macchia mediterranea. La Fontina è chiamata anche Acqua della Madonna. Gli amanti dell'avventura e della natura selvaggia non possono non concedergli una visita.
  • Sant'Andrea: come anche nella vicina Cotoncello, la zona è interessata dalla presenza di scogliere granitiche che brillano per i cristalli di ortoclasio: la tintarella è assicurata! La spiaggia è di sabbia color ocra, e offre tutti i servizi. Alzate lo sguardo verso Capraia o verso la Corsica, e respirate profondamente: siete su una delle punte più estreme dell'isola, un antico porto dove i Romani caricavano merci preziose, da esportare in tutto il Mediterraneo.
  • Cotoncello: è una piccola spiaggia che fa parlare di sé per le scogliere in granito lisce e praticabili (le cosiddette coti), dove potrete prendere il sole al riparo dai venti, grazie alla conformazione della costa la rende una sorta di piscina naturale. Nonostante non offra nessun servizio, è una delle spiagge più frequentate della zona. Si raggiunge in macchina, procedendo da Marciana Marina in direzione S. Andrea, e seguendo le indicazioni che compaiono alla vostra destra, oppure dalla spiaggia di S. Andrea, con il percorso sulle scogliere tra i fichi d'india. Una passeggiata che vi ripagherà dello sforzo!
  • Cotaccia: si configura come una bassa costa di lastroni granitici, raggiungibile soltanto tramite sentieri che partono da La Zanca o Patresi. Gli amanti delle esperienze balneari rilassanti, lontane dal caos delle spiagge più frequentate, saranno più che soddisfatti da questa destinazione: la trasparenza del mare, che con il fondale roccioso chiaro produce sfumature uniche, è uno spettacolo per gli occhi.
  • Patresi: alla vostra destra il faro bianco di Punta Polveraia, alle vostre spalle una scogliera, davanti a voi il mare aperto. Nelle giornate più limpide riuscirete perfino a vedere la Corsica. La spiaggia si raggiunge dall'omonimo paese, in macchina (ma anche a piedi, sono soltanto due km) ed è composta di ghiaia grossa dalle sfumature uniche.
  • Campo lo Feno e Pietre Albe: si tratta di due spiagge contigue, strette e lunghe, e ricoperte di grossi ciottoli levigati. Si raggiungono da un sentiero che si dirama dalla strada provinciale, ma per lo più vengono raggiunte via mare. Questo tratto di costa è impervio e scosceso, infatti è consigliabile percorrere il sentiero con delle scarpe adatte o, perlomeno, in compagnia. La passeggiata attraverso rosmarini e fichi d'india, e la vista di cui potrete godere è, tuttavia, impagabile.
  • Chiessi: è la spiaggia dell'omonima frazione del comune di Marciana, facilmente raggiungibile a piedi, dopo aver parcheggiato nei posteggi del pittoresco paesino. La composizione è prevalentemente ghiaiosa, ma troverete facilmente dei grossi lastroni levigati liberi sui quali potrete distendervi e prendere il sole. La spiaggia è un incanto, incorniciata dalle scogliere in granito. Ideale per gli appassionati di windsurf, ma anche perfetto scenario per lo snorkeling, data la rigogliosità dei suoi fondali.
  • Pomonte: facilmente raggiungibile sia a piedi che in auto dall'omonimo paesino. La spiaggia è di ghiaia fine, ma che diventano via via grossi ciottoli in prossimità del ponte di legno. Mai sovraffollata, offre tutti i servizi, nonché una memorabile escursione a nuoto verso lo scoglio dell'Ogliera, vicino al quale potrete osservare il relitto dell'Elviscot, a solo una decina di metri dalla superficie dell'acqua. Consigliate anche le esperienze a bordo delle tavole da windsurf, ma c'è una cosa che, se siete in questa spiaggia, non dovete proprio perdervi: il tramonto.