L’Orto dei Semplici, scrigno della biodiversità dell’isola

Situato vicino all’Eremo di Santa Caterina, questo incantevole orto botanico raccoglie tutte le specie di piante dell’Arcipelago

L’Orto dei Semplici è stato creato nel 1994 presso l’Eremo di Santa Caterina, come orto botanico dedicato alla biodiversità della flora dell’Arcipelago. Fu strutturato con la prospettiva di diventare parte integrante della tutela dell’ambiente, della conservazione, dello studio e della divulgazione: tutti obiettivi precisi del Parco Nazionale.

L’Orto dei Semplici si estende su un terreno di circa un ettaro sul Monte Serra, nella cosiddetta zona A del Parco, ed è legato ad un progetto artistico di respiro internazionale e ad una storia religiosa, ricca di passato storico evidenziato da varie ricerche archeologiche. S’inserisce dunque in un contesto creativo unico ed eccellente che ha assicurato una grande visibilità ed interesse nell’opinione pubblica di tutto il mondo.

L’orto botanico unisce il concetto scientifico della biodiversità con un’attenzione particolare alle tradizioni popolari, al patrimonio vegetale dell’Arcipelago Toscano. Il complesso raccoglie piante ad uso medicinale, piante endemiche e sub-endemiche, autoctone delle isole dell’Arcipelago, piante dell’ambiente dunale e delle spiagge dell’Elba, nonché una rara collezione di antichi cultivar di alberi da frutto.

Si tratta di un orto scientifico di conservazione che tutela il prezioso patrimonio vegetale come parte di un ampio progetto di studio, di ricerca botanica e di conservazione delle piante del litorale del Mediterraneo occidentale.