Le miniere nel Parco Minerario dell’Isola d'Elba

Visite guidate e cantieri a cielo aperto ancora ricchi di minerale. Nel Museo dei Minerali e dell’Arte mineraria esposte oltre 1000 campioni

Il Parco Minerario, nato per conservare una storia di circa tre millenni segnata dal minerale del ferro e dal lavoro dell’uomo, rappresenta il luogo più suggestivo del versante est dell’isola d’Elba. La visita all’interno dei cantieri a cielo aperto vi offrirà uno spaccato del passato dell’isola con paesaggi lunari e panorami spettacolari data la sua posizione di dominio sul mare.

Le attività, dedicate sia a gruppi organizzati che a visitatori individuali, iniziano con la visita del Museo situato nel centro storico di Rio Marina, per poi  spostarsi, se si vuole, a bordo del caratteristico trenino o accompagnati dalle guide passeggiando lungo i caratteristici sentieri minerari.

Durante le visite in miniera si effettuano soste per ammirare e fotografare i luoghi più affascinanti e per ricercare campioni di minerale proprio nel loro terreno di origine. In modo particolare il cantiere di Valle Giove, il più grande delle miniere elbane, vi potrà regalare piccoli campioni di pirite ed ematite da conservare in ricordo di un’esperienza unica ed indimenticabile di quel mondo ormai lontano.

Presso il Museo dei Minerali è possibile osservare le varietà di minerali, circa 1000 esemplari provenienti dalle diverse parti dell'Elba. Nei locali del museo sono inoltre allestiti piccoli ambienti che ricostruiscono il lavoro in miniera e che offrono al visitatore un panorama dei principali strumenti utilizzati dai minatori.

Le zone minerarie si possono visitare in gruppo accompagnati da una guida oppure attraverso l’escursione con il trenino, che una volta giunto a destinazione permette ai visitatori di cercare e raccogliere minerali.