La Torre degli Appiani, il simbolo de La Marina

Un tempo baluardo difensivo del paese dalle devastanti incursioni dei pirati, oggi è uno dei luoghi più rappresentativi e visitati di Marciana Marina

Si tratta senza dubbio del monumento più amato dagli abitanti e dagli ospiti di Marciana Marina, una presenza costante nella quotidianità di chi vive e di chi trascorre qui la propria vacanza. Un’architettura importante, partecipe di ogni fotografia scattata durante i tramonti estivi con la sua silhouette inconfondibile, o come “bolla di luce” nelle notti più scure.

La Torre degli Appiani fu costruita con ogni probabilità da Jacopo VI Appiano, Signore di Piombino e Marciana, poco dopo la metà del XVI secolo, sulla spinta emotiva suscitata nella popolazione dalle devastazioni e depredazioni piratesche che nel 1553 e nel 1555 colpirono il territorio marcianese e tutta l’Elba. La sua posizione strategica, all'estremo occidente della baia che va dal Cotone alla spiaggia della Fenicia, e la sua possente forma a scarpa, troncoconica alla base e cilindrica per il resto dell'altezza, consentivano di svolgere agevolmente funzioni di avvistamento, segnalazione e difesa.

La Torre degli Appiani attualmente non è visitabile al suo interno, ma per renderla fruibile nella sua interezza sono in corso progetti di restauro e valorizzazione grazie alla collaborazione fra Agenzia del Demanio - attuale proprietario -Soprintendenza per i Beni Culturali e Paesaggistici di Pisa, il Dipartimento di Restauro dell'Università di Firenze e Amministrazione Comunale.