Un paradiso naturale a misura d’uomo

Terza per grandezza tra le isole italiane, può essere comunque percorsa tutta a piedi, per non perdere nessuna, ma proprio nessuna, delle sue meraviglie

L'isola d'Elba è sede del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, grazie alla sua biodiversità e alla ricchezza geologica e paesaggistica. Un grande scoglio a forma di pesce, che unisce un ambiente marino in molti casi ancora incontaminato alle fresche zone appenniniche e pre-montane.

Il mare dei tropici, a due passi da casa. Turchese, Lapislazzulo, Acquamarina... i colori del mare dell’Elba hanno il nome delle pietre preziose e preziosa è la vita che fluttua seguendo le correnti al suo interno. Dal più piccolo organismo alle grandi balene che risalgono il Mar Tirreno, è un tale tripudio di forme e sfumature che potrete vivere emozioni indimenticabili. Bastano un tuffo e una maschera. Sapevate che basta allontanarsi pochissimo dalla spiaggia per incontrare i cavallucci marini?

La fauna dell’Elba, ricca e variegata. Ogni anno partono a milioni dall’Africa e questa è una delle loro mète preferite. Stiamo parlando della Vanessa del Cardo, una farfalla non troppo grande ma decisamente robusta e impavida, che sfida venti e fato pur di arrivare in questa terra promessa in stormi variopinti. Così come loro, numerosissime specie hanno conquistato l’isola: alcune rimangono di passaggio, altre sono diventate stanziali, altre ancora vivono qui e solo qui.

Il profumo dell’Elba: una sinfonia di note diverse. L’aroma delle mimose in fiore tra gennaio e febbraio, acceso, specie dopo il tramonto. Il risveglio dei fiori e delle essenze della macchia mediterranea, tra aprile e maggio. Il profumo della frutta matura, delle albicocche, delle more e dei fichi d’india, in piena estate. I castagni in autunno, gli agrumeti in inverno, l’odore del mare portato dal vento. Ogni minuto, ogni giorno dell’anno l’Elba ha in serbo un profumo speciale per voi, il primo fra tutti i souvenir: qualcosa che non si compra ma che rimarrà comunque vostro per sempre.

Natura da scoprire e fotografare. Enfola, Marciana, Rio Elba e Pianosa: sono le sedi delle Case del Parco, dove potrete conoscere intimamente la vita naturalistica elbana e i progetti Life in corso. E per i naturalisti amanti della fotografia, consigliamo di portare più schede di memoria, perché non ve ne basterà una sola: gli scorci da immortalare sono innumerevoli!

Un’esplosione di vita, di colori, di suggestioni… La natura dell’isola d’Elba non sarà certo avara di emozioni. Unica e indescrivibile in un solo pensiero. Venite a trovarci e aggiungete la vostra pagina a questo grandioso racconto.