Come arrivare

Qualche informazione per orientarvi

L’isola d’Elba è la terza isola italiana per grandezza, preceduta sul podio da Sicilia e Sardegna. Una superficie totale di circa 230 chilometri quadrati per un perimetro di circa 147 chilometri lineari, tra splendide insenature, scogliere, spiagge di sabbia dorata o di qualsiasi tonalità (compreso il nero!) e imponenti falesie di granito.

Amministrativamente, è divisa in otto comuni che fanno capo alla provincia di Livorno:

  • Portoferraio
  • Rio nell'Elba
  • Rio Marina
  • Porto Azzurro
  • Capoliveri
  • Campo nell’Elba
  • Marciana
  • Marciana Marina

Le isole di Montecristo e Pianosa appartengono rispettivamente ai Comuni di Portoferraio e Campo nell’Elba, mentre le altre isole dell’Arcipelago Toscano (ovvero Gorgona, Capraia, Giglio e Giannutri) rientrano in altre giurisdizioni.

Dal 1996 è sede del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e, dal 1991, fa parte del Santuario dei Cetacei – Pelagos, area marina protetta che interessa le acque comprese tra Italia, Francia e Principato di Monaco.

Arrivare all’Elba direttamente

L’isola si raggiunge tutto l’anno dal Porto di Piombino (Toscana) in un’ora di traghetto, costeggiando gli isolotti di Cerboli e Palmaiola, con splendida vista panoramica sull’isola di Capraia. A tenervi compagnia durante il tragitto, i gabbiani affamati di biscotti (e quant’altro) volteggianti sopra di voi.

Attenzione: alta possibilità di avvistare berte, sule e delfini!

Con l’aereo, potete comodamente raggiungere l’Elba atterrando all’aeroporto de La Pila, nelle vicinanze di Marina di Campo.

  • Tutto l’anno: da Pisa all'Elba in soli 45 minuti, da Firenze in 50 minuti e, partendo alle 15.10 da Milano Linate sarete a Marina di Campo alle 16.30, in tempo per una camminata sulla spiaggia.

Grazie a SilverAir, la compagnia che batte bandiera elbana e che garantisce mese dopo mese la continuità territoriale all’isola, offrendo tariffe speciali per residenti, studenti e/o visite mediche e abbonamenti a partire da sei tratte.

  • Nel periodo estivo: SilverAir implementa i voli con la tratta Lugano – Elba, e altre tre compagnie internazionali accorciano le distanze con l’isola verde e blu:

l’austriaca Intersky vola ad aprile una volta a settimana su Zurigo e Friedrichshafen, e da maggio fino a ottobre 2 volte. Collega anche Monaco di Baviera da luglio a ottobre il sabato, Berna da maggio ad agosto e Altenrhein da maggio a ottobre, entrambe una volta alla settimana.

Il vettore Air-Glaciers vola sugli aeroporti di Sion e La Chaux-de-Fonds da giugno (4/06) ad agosto (06/08) e da settembre (03/09) a ottobre (01/10) una volta a settimana.

Mentre la svizzera Skywork collega Berna, sempre da Maggio a Ottobre - anche più volte a settimana – e Monaco di Baviera il sabato da maggio a luglio.

Siate avvisati: avere la possibilità di osservare l’Elba dall’alto e percepirne in un’occhiata la caratteristica forma di pesce, i rilievi e la trasparenza del mare è un’emozione unica. Vi consigliamo caldamente di inserire la macchina fotografica nel vostro bagaglio a mano!

Raggiungere l’imbarco a Piombino

In treno, in auto o in bus le possibilità sono infinite, e viaggiando lungo le coste toscane in prossimità del porto avrete l’opportunità di ammirare l’isola in un colpo solo: una maestosa, sinuosa catena montuosa, verdeggiante e modellata in poderose volute, adagiata in un mare azzurro e turchese che riflette i colori del cielo.

Ci sono diversi modi per approdare all’Elba, e potete scegliere quello che a voi viene più comodo, a seconda del vostro punto di partenza e del mezzo che vi è più congeniale. Quel che è certo però, è che, per quanto l’isola sia facile da raggiungere, non ve ne vorrete più andare!