Turisti del food

Più di quattrocento locali per la ristorazione sparsi sull'isola, ricette tipiche profondamente caratterizzate dal territorio del comune d'origine e piatti per tutti i gusti.

Il tavolino di un ristorante, la sera. In sottofondo, il ticchettio delle forchette e il suono delle onde che si infrangono sulla costa. Voltandovi, sentirete una leggera brezza salire dalla spiaggia, accarezzarvi il viso. All'Elba questa è soltanto una delle tante realtà possibili per chi ricerca momenti indimenticabili anche a tavola. Ristoranti sul mare, locali pittoreschi nascosti nel centro storico, pizzerie, steak-house e piadinerie: la scelta è davvero ampia.

“E tu, cosa prendi?”. La nostra risposta alla fatidica domanda è: assaporate i luoghi in cui andrete a passare le vostre vacanze. L'Elba ha un territorio diversificato, prodotti tipici e dunque ricette uniche che sarebbe davvero un peccato non provare. Se alloggiate nella zona di Rio Marina o Rio Elba, assicuratevi di non farvi scappare lo stoccafisso “alla Riese” e la sburrita (zuppa di baccalà). Il dessert è quasi obbligato: schiaccia briaca accompagnata da un bel bicchiere di aleatico, il vino dell’Elba.

Se invece vi trovaste nel pittoresco comune di Porto Azzurro, deliziatevi con le ricche grigliate di crostacei dal sapore delicato e generoso, come l’animo dell’isola. Per un gustoso pasto veloce, andate sui gorani impastellati (bianchetti): una prelibatezza da mangiare con le mani. E la sera, se vorrete coccolarvi con un’autentica ghiottoneria, fermatevi in una piadineria per una crêpe alla nutella. Certo, non è un piatto tipico, ma vi renderà un po' più elbani, dal momento che qui ne andiamo ghiotti (come dimostra il fatto che le troverete un po' dappertutto)!

In quel di Portoferraio, non potrete farvi sfuggire il risotto al nero di seppia, il polpo lesso (vera e propria istituzione elbana) e l’immancabile fritto misto, cotto rigorosamente nell'olio d'oliva locale.

Negli antichi vicoli di Capoliveri, vi saranno offerti ottimi piatti di pescato fresco, accompagnati da deliziosi olii e vini locali. Provate le penne in barca o, per gli amanti della pizza, quella ai frutti di mare. Se invece la voce “linguine alla margherita” sul menù vi incuriosisce, fate attenzione: è un piatto storico che crea dipendenza!

Passeggiando per le vie rilassanti dei borghi del comune di Campo nell'Elba, vi consigliamo di cenare, almeno una volta, con il cacciucco, rivisitato “all'elbana” ovviamente! Dovete sapere che anche chi pensava che stare a tavola fosse tempo sprecato, davanti al nostro cacciucco rimase piacevolmente sorpreso e convinto: non parliamo di un turista qualsiasi, bensì del grande Napoleone che - si dice - rimase folgorato da questa ricetta! Da provare anche la palamita sott'olio, fiore all’occhiello dell’isola, e il corollo, una gustosa ciambella realizzata con ingredienti semplici e genuini, proprio come vuole la tradizione.

Anche Marciana saprà sorprendervi. Se andate nel giusto periodo dell'anno, avventuratevi per i boschi: se siete amanti dei funghi, guardatevi attorno, potreste ammirare sostanziosi porcini e galletti. Ma anche castagne dal sapore unico, impreziosito dalla vicinanza del mare. Potete mangiarle bollite, arrosto, o nel castagnaccio: una vera leccornia! Da non perdere è il gurguglione, un saporito contorno di verdure che vi riporterà al tempo delle incursioni dei pirati saraceni, e la schiacciunta, torta croccante e friabile, sottile e zuccherosa.

Infine, esplorando il borgo marinaro di Marciana Marina, sarete senz’altro attratti dai profumi irresistibili provenienti dalle panetterie tipiche, dove ancora vengono sfornate le “gallette” indispensabili per la preparazione della “panzanella”, piatto fresco tipico delle estati elbane. Per placare la vostra fame, potete optare per un pranzo a base di tagliatelle o pappardelle tirate rigorosamente al mattarello, in uno dei tanti ristoranti storici nei pressi del lungomare.