Sabbia, scoglio o ghiaia? L’Elba ha il mare che fa per voi.

Più di 150 splendidi siti balneari, fra calette, scogliere e spiagge di svariate tipologie. Tutti luoghi magici nella loro unicità, dove potrete godervi il mare elbano all’insegna del relax o del divertimento

Come per tutte le cose, anche la spiaggia è una questione di gusto: c’è chi preferisce godere della fine sabbia dorata, dove potersi sdraiare e prendere il sole. C’è chi preferisce le spiagge di ghiaia. E c’è poi chi vuole vivere il mare in maniera più avventurosa, e preferisce inerpicarsi lungo scogli impervi. Beh, all’Elba troverete tutto questo e anche di più!

Costruire castelli di sabbia multicolore. Lo preferite bianco, dorato o nero? All’Elba si può scegliere fra una miriade di tonalità di sabbia: dalle chiare spiagge granitiche della costa Nord Ovest ai lunghi arenili ambrati del versante a Sud come Cavoli, Marina di Campo e Lacona, fino ad arrivare al nero luccicante di pagliuzze ferrose, nelle calette orientali della Costa che Brilla, dal Cavo a Rio Marina. Un passatempo per grandi e piccoli prima di una pausa dal sole cocente nelle pinete adiacenti o nelle tante aree attrezzate che raggiungono anche le calette più appartate.

Scogliere mozzafiato, uniche al mondo. La composizione geologica dell’Elba ha interessato gli uomini fin dalla notte dei tempi per la sua varietà e ricchezza: graniti costellati di cristalli di ortoclasio, diaspri rossi, pietre brillanti di ferro come magnetite, ematite, pirite. Alcune aguzze e taglienti, altre modellate dal vento in morbide volute. Come le Cote Piane a Sant’Andrea ad esempio, meta di studiosi e appassionati, o le Piscine di Seccheto, antiche cave di granito romane. I tuffi sono obbligatori, il divertimento garantito!

Ghiaie dall’atmosfera tropicale. Tra Portoferraio e l’Enfola, dove i litorali sono ricoperti di piccole ghiaie bianchissime, punteggiate di tormaline blu, il mare si sdraia sul fondale e ne assume colorazioni oniriche, dal turchese al verde smeraldo. Capo Bianco, Sansone, Sottobomba, Acquaviva... Sono i pittoreschi nomi di queste baie, raggiungibili in due minuti tramite piccoli sentieri odorosi. Ogni giorno potrete ammirare un tipo di ghiaia diverso: grandi e granitiche nel versante occidentale, piccole e ferrose in quello orientale. In ogni caso, l’armonioso suono continuo della risacca di questi lidi sarà impossibile da dimenticare.

Spiaggia popolosa o porzione singola? Qualsiasi sia la forma della vostra spiaggia ideale, potrete scegliere se partecipare alla proverbiale convivialità elbana, seguendo gli eventi stagionali in programma o semplicemente facendo amicizia con i vicini di ombrellone. Oppure potrete ritagliarvi il vostro angolino d’Elba privato, raggiungendolo agilmente a piedi o via mare. Naturalmente, le sfumature sono infinite: calette esclusive ma attrezzate di tutto punto come sulle coste del Calamita, o litorali affollati che nascondono piccole scogliere e insenature, come lo Scoglio della Contessa, tra Lacona e Laconella.

Scelto il dove, comincia il cosa. Se il mare per voi è sinonimo di relax, non avete che da stendere l’asciugamano e aprire un buon libro, sapendo che per ogni voglia avrete tutto a due passi. Se invece già sentite il richiamo dell’avventura e del divertimento, potrete scegliere tra kajak, snorkeling, nuoto e le ultime novità internazionali: il S.U.P. (Standing Up Paddle), ossia il pagaiare rimanendo in piedi sulla tavola, e il JetLev, l’evoluzione dello sci d’acqua con tanto di propulsori ad aria.

Ma se volete il nostro consiglio, non lasciate l’isola senza aver prima fatto entrambe le cose!